Caro Maestro... Temi scolastici di Annunziata Adamoli

Scuola elementare San Giuseppe di Teramo (1970-1972)

a cura di Federico Adamoli



Teramo, 9 novembre 1971

Tema
Grida e richiami tra le file dei banchetti in un mercato pubblico

     A volte vado al mercato con la mamma e mi fermo a osservare in giro. Ci sono file di bancarelle dove sono esposti oggetti vari. Si sentono richiami da tutte le parti, sono i merciai che tentano di convincere la gente che la loro roba non si trova in nessuna parte del mondo.
     Andando di qua e di l vedo una vecchia che cerca di guadagnare qualche soldo vendendo dei fiori. Un merciaio tirando fuori da un tendone sbiadito e incerato una colonnina di piatti fa tante acrobazie per attirare la gente e quando vede che c' un bel gruppo comincia a tirar fuori dalla bocca prezzi assai alti andando poi a finire a prezzi altrettanti bassi. Un venditore di giocattoli mettendo fuori alla bancarella qualche scimmietta o un pappagallino cerca di attirare l'attenzione dei bimbi e dei genitori per convincerli a comprare i suoi divertimenti. Un mercante di ortaggi grida: "Venite, venite gente, questa roba freschissima, non la trovate in nessuna parte del mondo". E la gente sciocca, credendoci, compra a quantit. Qualche volta delle persone si fermano alla bancarella dei vestiti, e la venditrice le persuade a comprarli. Un pescivendolo mostrando il suo pesce grida: "Pesce fresco, venite gente, freschissimo, appena uscito dall'acqua". E invece stato pescato 15 giorni fa.
     Dappertutto si sentono urli e schiamazzi. Vorrei restare ancora, ma la mia mamma ha finito la spesa e debbo tornare a casa.