Caro Maestro... Temi scolastici di Annunziata Adamoli

Scuola elementare San Giuseppe di Teramo (1970-1972)

a cura di Federico Adamoli



Teramo, 17 aprile 1972

Tema
Pioggia d'aprile

     Clic... clic... clic! E' la pioggia che cade sui vetri. Siamo in aprile, eppure piove a dirotto, peggio che in febbraio. Io insieme con le compagne non posso pi uscire per andare a divertirmi sui prati. Alcuni indumenti invernali che avevamo riposto sono stati ripresi per difenderci dall'aria fredda. I meteorologi, e non so come abbiano fatto, hanno previsto sin da marzo che in aprile sarebbe piovuto, ed infatti... ogni giorno si sente il rumoroso e pauroso rombo del tuono che annuncia, uno una pioggerellina delicata e marzolina, ma un temporale "accidentato". Il cielo tutto d'un tratto si fa scuro, pieno di nuvole e pian piano inizia il fastidioso e solito clic clic sui vetri, unito a tuoni e lampi. Chi era uscito senza ombrello con i piccoli corre, se vicino, verso casa, altrimenti si deve riparare sotto qualche portico in attesa che smetta di piovere. Dalla finestra di casa vedo che sui monti tornata la neve. La cosa pi temuta delle pioggia che certe volte di notte si sentono certi tuoni che mi fanno saltare dal letto per quanto ho paura. Per, in parte, la pioggia anche un bene, infatti tanti giorni in cui l'aria afosa le piante hanno bisogno di un po' d'acqua per dissetarsi.
     Dopo tutto ci non che il mese di aprile sia tanto brutto, infatti, dopo tanta pioggia ritorna a splendere il sole e in cielo appare l'arcobaleno.