Istoria della vita e delle di Quatremere De Quincy

Pagina (661/867)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina  Immagine

      B> 661 <5
      Ora io ragiono in tal modo. Ognuno sa di qual santo amore furono stretti insieme i petti del gran Buonarroti, e di Vittoria Colonna, eh'ei fece segno al suo canzoniere: ognuno sa che il valente artista confessa in un madrigale avere operato in disegno il ritratto della Marchesana : e parimenti Ŕ nota a tutti la consuetudine , che passava fra Michelangelo, e Bastiano del Piombo. Non Ŕ adunque questa congettura destituita affatto di base. Oltre che trovo nella tavola di Firenze il largo stile del fare michelangiolesco nella posa ; la fierezza, e sublimitÓ del suo concetto nel-l'atto e nel sembiante, e la bravura del colorire veneziano. Nfe voglio lasciar di osservare essere verosimile, che la Marchesana fosse di questa f˛rza di eqnatlere, se colloc˛ la fede nuziale in un guerriero valentissimo, Ŕ il suo affetto in un anima terribile, come quella di Michelangelo. Amore nasce, e si nutre di somiglianza.
      Mi so bene, che questa opinione mia farÓ alzare alte grida, massime ai Fiorentini: ma che mancamento ne verrÓ loro, se la tavola non lascerÓ per ci˛ d'essere opera di primo rango, anzi per la raritÓ diverrÓ pi¨ cospicua, rade essendo le pitture di Michelangelo? Quando tolsi.a definire in modo sicuro l'immagine di Raffaello, e mostrai lo sconcio di volerla confondere con quella dell' Altoviti, similmente se ne men˛ rumore ; ma al fine ora si pare, che gli stessi Toscani si pongano dal mio lato dopo il libro del Moreni. In qual¨nque modo mi sarÓ sempre cosa lietissima l'andar pensando , eh' io mi sono studiato, in quanto a me identificando i ritratti di Raffaello e della Fornarina, di riaWicinar pure dopo morte queste due anime gentili, che amore tanto in questa vita annod˛. t Roma, 27 aprile 1806.
     


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina  Immagine

   

Istoria della vita e delle opere di Raffaello Sanzio da Urbino
di Quatremere De Quincy
Sonzogno Milano
1829 pagine 847

   

Pagina (661/867)




[ Home Page Raffaello Sanzio ]




Buonarroti Vittoria Colonna Marchesana Michelangelo Bastiano Piombo Firenze Marchesana Michelangelo Fiorentini Michelangelo Raffaello Altoviti Toscani Moreni Raffaello Fornarina Wicinar Roma Non Amore