Istoria della vita e delle di Quatremere De Quincy

Pagina (602/867)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina  Immagine

      > 602
      vira delta la sua maniera Fiorentina ; e la terza finalmente , la Romana di cui divenne professore con lo studio della natura e dell'antico. Non veggo per altro assolutamente adottata questa distinzione dal chiarissimo Lanzi nella sua Storia Pittorica : ed in fatti se si 'osservano i progressi di giovinetto Urbinate, appena uscito dalla scuola di Pietro Perugino, ed il saggio che diede in varii luoghi del talento , con cui in quella tenera et area gi superato il maestro , e se si osservano precisamente quelli dopo la stretta amicizia contratta in Firenze col rinomato Fra Bartolomeo da Savignano , detto di S. Marco , e volgarmente il Frate, furono cosi rapidi, che assai difficile poter segnare i tratti precisi di quelle tante successive variazioni. In conferma di ci e della sua tendenza continua alla perfezione, si pu asserire, perch vien confessato da tutti gli autori, che dopo il secondo viaggio di Firenze giunse a quella 'meta da non potersi sorpassare , che da lui slesso nel quadro di cui si tratta , sebbene dell' antico stile perch eseguito nel i5o7, prima delle stanze del Vaticano da Lui intraprese nel i5o8. Ne fece il cartone in Firenze, lo dipinse in S. Francesco di Perugia per commissione di Atalanta Baglioni, e fu acquistato nel 1607, da Papa Paolo V, per la galleria Borghese. Questa tavola pregiatissima in cui , dice il lodato Lanzi, le figure non sono molte , ma ciascuna fa egregiamente la parte impostale ; gli atti sono i pi pietosi, le teste bellissime, e delle prime dopo V arte risorta, alle qnali la profonda mestizia ed il pianto angoscioso non tolga il bello, viene chiamata divinissima da Giorgio Vasari, dal qual Vasari, delle cui novellette non molto da fidarsi, e che partegiano sfacciato di Michelangelo, pretese Raffaello cangiasse lo stile, e perfezionasse il suo gusto dopo aver veduto di soppiatto la cappella Sistina ; quistione animosamente agitata fra gli scrittori pittorici , ed a mio parere inutile e superflua; mentreLjOOQLe


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina  Immagine

   

Istoria della vita e delle opere di Raffaello Sanzio da Urbino
di Quatremere De Quincy
Sonzogno Milano
1829 pagine 847

   

Pagina (602/867)




[ Home Page Raffaello Sanzio ]




Fiorentina Romana Lanzi Storia Pittorica Urbinate Pietro Perugino Firenze Fra Bartolomeo Savignano S. Marco Frate Firenze Vaticano Lui Firenze S. Francesco Perugia Atalanta Baglioni Papa Paolo V Borghese Lanzi Giorgio Vasari Vasari Michelangelo Raffaello Sistina Non Marco Francesco Questa